.

.

venerdì 10 febbraio 2017

Savona - Lo scandalo dei " favori " compensati che ha colpito due funzionari della Prefettura di Savona e anche un ispettore di Polizia, Roberto Tesio, personaggio molto noto, che ora candidamente, davanti al Gip Fiorenza Giorgi (Giudice delle indagini preliminari), ammette: " E' vero, ho preso soldi per un migrante e ho gestito due case di appuntamenti ". La sua compagna, Graziella di Salvo, lo aiutava nella gestione di questo squallido giro d'affari illeciti



Da www.ilSecoloxix.it del 10 Febbraio 2017

Nessun commento:

Posta un commento